Batterie ricaricabili: migliori prodotti di Agosto 2020, prezzi, recensioni

Le batterie ricaricabili sono quei dispositivi che ci consentono di riutilizzare una batteria anche quando questa esaurisce la sua carica. Questo può accadere grazie ad appositi caricabatterie che permettono di ricaricare le pile esauste rigenerando l’energia. In commercio troveremo molti modelli diversi di batterie ricaricabili, che potremo acquistare nelle varie forme, nei vari materiali e nei differenti prezzi. In questo articolo ti guideremo alla conoscenza delle batterie ricaricabili e dei migliori prodotti da acquistare. Oltre ad illustrarti i prezzi e le immagini dei vari prodotti, ti aiuteremo anche a capire qual è il funzionamento di questi dispositivi e a cosa servono.

 

Batterie ricaricabili: cosa sono

Le batterie ricaricabili, chiamate anche accumulatori di carica elettrica, sono delle batterie di tipo secondario. Le batterie di norma si suddividono in due categorie, le batterie primarie e quelle secondarie. Nella prima classe troviamo le comuni pile usa e getta che, una volta esaurite, non possono più essere utilizzate. Le batterie ricaricabili invece, facendo parte della seconda categoria, avranno un numero limitato di ricariche consentite per poter essere riutilizzate.

Le batterie di questo tipo possono comprendere sia i classici modelli dalle forme standard, come le batterie cilindriche, quelle rettangolari e quelle a bottone, e sia le tipologie dalle diverse dimensioni che si adattano al dispositivo elettronico.

Tutte le batterie funzionano da alimentatori dei dispositivi elettronici. Il loro funzionamento interno dipende da una reazione di ossidoriduzione che gli consente di trasformare l’energia chimica in energia elettrica. Le batterie secondarie però, riescono anche ad attuare la reazione inversa, ovvero a trasformare di nuovo l’energia elettrica in energia chimica.

Gli accumulatori infatti, oltre alla comune azione di scarica, dispongono anche di una doppia azione, quella di ricarica. Ogni modello di batteria, in base al tipo e al materiale, possiedono un numero limitato di cicli di ricarica.

Questo significa che nel mercato troveremo anche dei modelli che possono essere ricaricati solo una decina di volte, dopo l’ultimo ciclo andranno buttate. Altre batterie invece, con un’elevata potenza ed un alto livello di carica, potranno essere ricaricate anche fino a 1500 volte. Nei prossimi paragrafi vedremo quali sono i migliori prodotti tra le batterie ricaricabili.

Come si ricaricano le batterie

Per poter ricaricare i nostri accumulatori elettrici dovremo prima disporre di un caricabatterie per pile. Si tratta di un caricatore dalla forma ridotta e varia che ha un vano portabatterie.

Al suo interno potremo inserire un certo numero di batterie da ricaricare. Esistono modelli che permettono di ricaricare solo due batterie, ma ne esistono molti adatti anche per 16 batterie. All’interno del vano esiste un ordine corretto per inserire le pile, come per ogni dispositivo elettronico infatti dovremo posizionarle seguendo le segnalazioni per il polo positivo ed il polo negativo.

Occorre però precisare che nel vano bisognerà inserire solo modelli di batterie con la stessa capacità e possibilmente della stessa marca. Provare a caricare delle batterie con una capacità diversa ed una tensione nominale di differente portata, potrebbe portare i prodotti a surriscaldarsi. Se invece disponiamo di un caricabatterie con dei vani separati allora ci sarà consentito di caricare differenti tipologie di batterie.

Nel prossimo paragrafo capiremo meglio quali sono le caratteristiche dei vari caricatori per batterie.

Caricabatterie per batterie: quale comprare

Se non sappiamo quale tipo di caricabatterie acquistare per dare energia alle nostre pile esaurite, bisogna conoscere quali sono le caratteristiche da dover valutare.

I caricabatterie possono essere di due tipi: semplici e professionali. Quelli professionali riescono ad accogliere più tipologie di batterie, diversi per forma, per dimensione e per capacità. Si tratta di veri e proprio caricatori universali che possono gestire più pile alla volta. Se invece abbiamo bisogno di un semplice caricatore per stilo o ministilo, sarà sufficiente un modello base.

Sarà molto importante valutare il numero di slot di cui abbiamo bisogno. Esistono caricabatterie con 4 alloggiamenti e altri modelli più potenziali con 16 slot.

I caricabatterie moderni  dispongono di un sistema intelligente che non fa surriscaldare le batterie laddove vengano inseriti modelli di diverso tipo. Questo meccanismo è in grado di bloccare direttamente l’avvio della carica in modo da non creare cortocircuito.

Il tempo di ricarica è di 15 minuti per i caricabatterie moderni, i modelli più economici invece impiegheranno dalle 4 alle 6 ore.

Batterie ricaricabili: i migliori prodotti

Ma ora scopriamo quali sono le batterie ricaricabili e i migliori prodotti da acquistare per far funzionare i nostri dispositivi elettronici.

Gli accumulatori più usati sono di certo quelli in piombo-acido. Si tratta degli batterie ricaricabili adoperate per gli autoveicoli, queste hanno una capacità molto alta e sono anche molto economiche. L’aspetto negativo di queste batterie è che le loro dimensioni limitano gli spostamenti. Un’altra tipologia di batterie ricaricabili sono le batterie alcaline. Si tratta di prodotti molto utilizzati nei piccoli dispositivi elettronici, come i telecomandi e le lampadine. Le alcaline hanno una buona durata nel tempo e non incorrono nell’autoscarica se non utilizzate. Le alcaline però hanno un numero limitato di ricariche.

In seguito vi segnaliamo i modelli al nickel-cadmio che, insieme a quelle in nickel-metallo, rappresentano gli accumulatori più versatili sul mercato. Questi modelli di batterie possono essere ricaricate oltre 1500 volte e dispongono di una potenza elevata. Queste trovano il loro campo di applicazione nei cellulari, nelle videocamere o nei laptop. L’unico aspetto negativo di queste batterie è che soffrono di effetto memoria e tendono a scaricarsi se non usate.

Infine in commercio troveremo anche le batterie in ioni di litio, dalla carica molto elevata, da usare soprattutto nei dispositivi elettronici moderni. Le batterie agli ioni di litio non hanno alcun effetto memoria e sono molto leggere, hanno però un costo più alto.

Batterie ricaricabili: saper scegliere i migliori prodotti

Per capire quali sono i migliori prodotti per le batterie ricaricabili bisogna dunque osservare alcuni semplici elementi. I primo è la capacità e la potenza elettrica della batteria, occorrerà infatti saper valutare di quanta energia avrà bisogno il nostro dispositivo elettrico. Se ci serve una batteria per computer infatti, dobbiamo tenere a mente che si tratta di prodotti che necessitano di una potenza elevata. Il secondo elemento di cui dovremmo preoccuparci è il materiale della nostra batteria per poter avere una funzionalità sempre più performante, ed infine la forma.


Ho 26 anni, sono laureata in lingue e giornalismo e ho una grande passione per la scrittura. Amo scrivere per il web e ho un forte interesse per la tecnologia e i dispositivi elettronici.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Migliori Batterie