Tutti i tipi di batterie con spiegazioni, istruzioni e foto

Le batterie sono l’alimentatore dei nostri apparecchi elettronici. Si tratta del motore che genera elettrodi per dare vita ad una carica di corrente costante che dura nel tempo. In commercio esiste una vasta gamma di batterie e non sempre è facile destreggiarsi tra i vari modelli. Ad esempio ci sono specifiche batterie da utilizzare con determinati dispositivi elettronici, alcune tra queste hanno una performance migliore se composte in precisi materiali. Insomma, scegliere qual è la migliore batteria adatta alle nostre esigenze non è semplice e richiede uno studio approfondito. In questa guida vi forniremo qualche dettaglio per scoprire tutti i tipi di batterie di cui potreste avere bisogno: dalle batterie per telecomandi a quelle per cellulari, dalle batterie per cellulari a quelle per automobili.

 

Batterie: cosa sono e come funzionano

Ogni batteria funziona grazie ad un’azione di ossidoriduzione che gli consente di trasformare l’energia chimica in energia elettrica. Questo processo può essere reversibile nelle batterie ricaricabili di tipo secondario. Questi modelli riescono infatti a trasformare anche l’energia elettrica in energia chimica quando vengono ricaricate.

È opportuno fare una netta distinzione tra batterie primarie e batterie secondarie. Le primarie sono le classiche pile usa e getta che, una volta esaurite, non possono più essere utilizzate poiché hanno solo l’azione di scarica. Le batterie secondarie invece, o accumulatori di carica elettrica, hanno anche un periodo di ricarica e quindi possono riacquistare la loro energia tramite appositi caricatori per batterie.

Ogni batteria ha un polo positivo e un polo negativo, contrassegnati rispettivamente dal simbolo “+” e “-“. All’interno degli slot di ogni dispositivo elettronico ritroveremo questi segni per capire qual è la corretta collocazione delle batterie. Una batteria si esaurisce solo quando il suo polo negativo entra in contatto con un polo negativo di un’altra batteria. Se non vengono utilizzate invece subiscono una leggera autoscarica in base al tipo di materiale che le compone. Per esempio, le batterie in Nickel-metallo hanno un’autoscarica del 30%, le Nickel-Cadmio del 20%.

Tutti i tipi di batterie: quali sono

In commercio troveremo molti modelli di batterie. Molte di queste hanno delle misure standardizzate in base ad alcune norme europee. Si tratta delle pile più utilizzate nei comuni oggetti ad uso quotidiano, come le macchine fotografiche e i telecomandi.

Le batterie si differenziano tra loro in base alla loro capacità, espressa in Amperora (mAh), e nella loro tensione terminale, misurata in Volt. La potenza delle batterie dipende soprattutto dai materiali chimici da cui sono composte. Esistono materiali più performanti rispetto ad altri, ma ci sono anche sostanze più economiche e quindi più commerciali.

Nei prossimi paragrafi vedremo quali sono tutti i tipi di batterie per procedere ad un acquisto più consapevole.

Batterie cilindriche: le AA, le AAA, le C e le D

Le batterie cilindriche hanno questo nome per la forma delle batterie della sua categoria. Questi modelli infatti hanno una lunghezza maggiore rispetto all’altezza. Di questa categoria fanno parte le stilo, le ministilo, le batterie a torcia e le batterie a mezza torcia. Vediamo quali sono le caratteristiche di questi prodotti.

Stilo e ministilo: caratteristiche

Le batterie stilo, anche conosciute con il nome AA, sono delle pile molto comuni utilizzate negli apparecchi di uso domestico. Hanno una lunghezza di 50,5 mm e un’altezza che varia tra i 13,5 mm e i 14,5 mm. La capacità delle batterie stilo varia dai 600 mAh per i modelli in Zinco-Carbonio fino ai 3000 mAh delle batterie in Nickel-Zinco.

La tensione nominale invece va dagli 1,2 Volt agli 1,5 Volt. Le pile in Zinco-Carbonio sono utilizzate per scopi generici, le stilo alcaline costano leggermente di più tra tutte ma durano anche più a lungo. I modelli al litio invece sono utilizzati per gli apparecchi che richiedono maggiore potenza, come le fotocamere digitali o le videocamere. Le stilo agli ioni di litio invece hanno una resistenza interna piuttosto bassa e genera una corrente di cortocircuito elevata.

Le batterie ministilo sono delle pile dalla forma più ridimensionata. Anche questi modelli vengono utilizzati negli apparecchi elettronici di tipo quotidiano, come i giocattoli per bambini e anche particolari telecomandi. Le ministilo, anche conosciute come AAA, hanno una lunghezza 44,5 mm e un’altezza di 10,5 mm. La capacità delle stilo varia dai 500 mAh delle Nickel-Zinco ai 1200 mAh delle alcaline e delle Nickel-Metallo.

Batterie a torcia e a mezza torcia: caratteristiche

Le batterie a torcia, denominate anche D, e le batterie a mezza torcia, C, sono dei modelli che fanno parte della categoria cilindrica. Si tratta di tipologie di batterie dalla capacità più elevata, usate nei dispositivi che richiedono un maggior quantitativo di energia. Le batteria a torcia hanno una lunghezza 61,5 mm e un’altezza di 34,2 mm. Le batterie a mezza torcia invece hanno delle dimensioni di 50,6 per la lunghezza e 26,2 per l’altezza. 

Entrambe le tipologie vantano un’alta capacità dai 2200 mAh ai 12000 mAh. La tensione nominale invece oscilla tra gli 1,2 V e gli 1,5 V. Le batterie a mezza torcia e a torcia alcaline offrono una grande potenza ed una lunga durata. Vengono adoperato per i dispositivi ad alto assorbimento di energia come le macchine fotografiche digitali, gli mp3, le radio portatili e altri oggetti.

Batterie rettangolari e a bottone: caratteristiche

Un’altra categoria di batterie standardizzate, oltre a quelle cilindriche, è formata dalle batterie rettangolari e dalle batterie a bottone.

Le batterie rettangolari sono particolari pile dagli spigoli ben assottigliati.  Si dividono in batterie a 4,5 V e in modelli da 9V. I primi hanno un’altezza di 67 mm, una larghezza di 62 mm e uno spessore pari a 22 mm. Le 4,5 V possono essere in alcaline o in zinco-carbonio e dispongono di 3 celle. La capacità tipica varia dai 6100 mAh per le alcaline ai 1200 mAh per le zinco-carbonio.

Le 9 Volt invece hanno un’altezza di 48,5 mm, una larghezza pari a 26,5 mm e uno spessore di 17,5 mm. Dispongono di una tensione nominale che oscilla tra i 500 mAh per le batterie in litio-ione-polimero e i 1200 mAh per i modelli semplici in Litio. Le batterie rettangolari vengono usate soprattutto per le fotocamere digitali professionali e per tutti gli altri dispositivi che richiedono un grande quantitativo di energia.

Infine, l’ultima categoria di pile standardizzate che vi illustreremo è quella delle batterie a bottone. Questi modelli hanno una forma a moneta e possono avere una grande varietà di dimensioni. Sono utilizzate soprattutto per dare carica agli orologi da polso, agli apparecchi acustici e ai sistemi di allarme. Le batterie a bottone più comuni sono in ossido d’argento o in alcaline. 

Ora che abbiamo scoperto quali sono tutti i tipi di batterie standardizzate, vediamo quali sono gli altri modelli in commercio.

Altri modelli

Infine, oltre alle batterie standardizzate, esistono gli accumulatori per cellulari e per auto. Si tratta di batterie le cui dimensioni si adattano al dispositivo che devono caricare.

Le batterie dei cellulari, per esempio, sono composte da quattro poli e di solito sono modelli ai polimeri di litio. I primi cellulari disponevano di batterie al litio, ma con il tempo si è scoperto che questo materiale tendeva a surriscaldarsi e a generare cortocircuiti interni. Gli Smartphone di ultima generazione vantano di batteria ad alto potenziale, con una capacità fino ai 3000 mAh e con oltre 500 cicli di ricarica.

Gli accumulatori per le auto invece sono al piombo-acido, un materiale più adatto per resistere nel tempo. Il suo uso così popolare è dovuto non solo alle sue alte prestazioni ma soprattutto per il suo basso costo. Molto usate per i veicoli, sono anche le batterie al nickel-metallo, al sodio nickel cloruro e agli ioni di litio, usate per le auto elettriche.

Come abbiamo potuto notare, di batterie ne esistono di tutti i tipi. Ora non ci resta che acquistare il modello che fa al caso nostro.


Ho 26 anni, sono laureata in lingue e giornalismo e ho una grande passione per la scrittura. Amo scrivere per il web e ho un forte interesse per la tecnologia e i dispositivi elettronici.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Migliori Batterie