Batterie per lo smartphone: quali scegliere? Prezzi, articoli, recensioni

Uno tra i problemi più comuni di chi possiede un cellulare è che la batteria si scarica troppo in fretta. Si tratta di una questione molto fastidiosa che si presenta al nostro telefono anche dopo una durata di vita di un solo anno. La batteria del cellulare è l’alimentatore che dà energia al nostro dispositivo. Fa parte della classe di batterie ricaricabili, ma non tutti sanno che ogni batteria ha dei cicli di ricarica limitati, quindi non possiamo ricaricare sempre il cellulare all’infinito. Con il passare del tempo le aziende hanno iniziato ad utilizzare dei materiali sempre più performanti per le batterie dei cellulari, ma spesso i problemi si ripresentano. In molti risolvono il problema di scarica repentina acquistando una nuova batteria, in questo modo allungano la vita del proprio cellulare per un’altra manciata di anni. In questa guida vi aiuteremo a scegliere quali batterie per lo smartphone comprare e quali sono le loro caratteristiche.

 

Batterie per smartphone: cosa sono e come sono fatte

Le batterie per smartphone sono l’alimentatore per far funzionare i nostri cellulari. Si tratta di accumulatori di carica elettrica che, a differenza delle normali pile usa e getta, non hanno solo l’azione di scarica ma anche quella di ricarica.

Le batterie per cellulari infatti rientrano nella categoria delle batterie di tipo secondario, proprio perché la loro reazione di ossidoriduzione ha un azione reversibile. Questi accumulatori sono composti da quattro poli, ma i poli che contengono elettrodi sono solamente due.

Se prima le batterie dei cellulari erano grandi e avevano delle forme ingombranti, oggi le aziende hanno creato delle batterie più ridimensionate che si adattano agli Smartphone di ultima generazione.

Come allungare la vita alla batteria

Esistono degli accorgimenti per far sì che la nostra batteria per Smartphone abbia una durata maggiore. Molto spesso, l’usura e il danneggiamento degli accumulatori sono proprio dovuti ad un cattivo uso e agli sforzi che facciamo fare alle nostre batterie. In questo paragrafo vi spiegheremo alcuni errori da non fare mai con le vostre batterie.

A volte può accadere che la batteria si scarichi molto in fretta oppure che il cellulare si spenga da solo nonostante lo avevamo ricaricato completamente. Questi ed altri problemi possono accadere perché anche le batterie hanno una durata. Spesso pensiamo che se la carica scende senza che noi utilizziamo alcuna applicazione è perché il cellulare è rotto, ma non è così. Le batterie per Smartphone hanno dei cicli di ricarica limitati e spesso non dipende da noi la sua durata.

Ma ci sono dei consigli che possiamo seguire per allungare la vita alla nostra batteria. Il primo tra tutti è quello di collegare il caricabatterie al cellulare solo quando questo ha un livello minimo. Ricaricare una batteria quando è al 40% non è molto sano per il cellulare e a lungo andare potrebbe portare dei problemi.

Questo accade perché alcune tipologie di batterie soffrono di effetto memoria. Questo sistema consiste nel memorizzare l’ultimo livello di carica prima di aver collegato il caricabatterie. Ma in questo modo il dispositivo riconoscerà quel livello come lo stato minimo di batteria. Perciò se io ricarico il cellulare ogni volta che arriva al 40%, questo inizierà a valutare quel livello come se stesse al 15%, e quindi quasi scarico.

Inoltre si consiglia sempre di non utilizzare il cellulare quando è collegato alla carica, l’uso continuo potrebbe portare al surriscaldamento del dispositivo e a cortocircuiti se si tratta di un modello vecchio.

Batterie per Smartphone: quali acquistare

In commercio troveremo molte batterie per Smartphone da acquistare per sostituire il vecchio modello. Come abbiamo già specificato nei paragrafi precedenti, se la nostra batteria presenta dei danneggiamenti potremo cambiarla e far durare più a lungo il nostro cellulare.

Le batterie dei vecchi cellulari erano composte dal litio, un materiale molto utilizzato negli accumulatori destinati ai dispositivi elettronici ad alto potenziale, come le macchine fotografiche e le videocamere. Ma il litio tendeva a portare il cellulare a cortocircuiti e a surriscaldamente se usato con superficialità.

Gli Smartphone di ultima generazione che abbiamo oggi dispongono invece di batterie ai polimeri di litio. Questo materiale grantisce un’ottima robustezza e una lunga durata, tanto che potremo utilizzare il nostro cellulare per più di 24 ore.

Potremo acquistare sia le batterie dello stesso marchio del nostro cellulare che modelli universali. Infatti basterà osservare i dati tecnici della vecchia batteria è valutare quali valori di amperaggio e tensione terminale necessita la nuova batteria per poter essere compatibile.

Per conoscere la compatibilità di una batteria universale con il nostro vecchi accumulatore da buttare dovremo guardare i valori della capacità, e quindi i milleampereora (mAh) ed i cicli di ricarica. Molte batterie oggi dispongono di ben 500 cicli, perciò sono destinate a durare per oltre due anni. I modelli più moderni e ad alto potenziale raggiungono anche i 3000 mAh.

Ora che conosciamo le caratteristiche delle batterie per Smartphone, potremo acquistare il modello che fa al caso nostro facendo attenzione alla forma e alla compatibilità.


Ho 26 anni, sono laureata in lingue e giornalismo e ho una grande passione per la scrittura. Amo scrivere per il web e ho un forte interesse per la tecnologia e i dispositivi elettronici.

Classifica dei Migliori Prodotti

Back to top
Migliori Batterie